Sono un po’ stanca.

Sono esausta a dire il vero, mi sono ammalata due giorni fa e un pomeriggio ho dormito più di 5 ore.

Un po’ di cose hanno funzionato l’anno scorso, altre no.

Quest’anno è iniziato con un giro di vite e di attività.

Arrivo da un 2013 funestato da lutti famigliari, malattie e vari traumi (gravi, che non cito perché chi doveva/voleva sapere ha saputo).

Sarebbe stato bello fermarsi e prendere fiato almeno un po’, ma le cose non sono andate come ce lo aspettavamo e si è ripreso subito a correre.

In tutto questo sono felice (risatina del pubblico).

Sono felice del mio lavoro.

Voglio sapere cosa fanno e come stanno le mie clienti.

Mi piace vederle nelle loro evoluzioni.

Mi piace conoscere gente nuova e buttarmi con ADF in avventure sempre diverse.

Mi piace la grazia con cui Bea e Massimo si sono buttati nella Libroterapia e mi piacciono le iniziative che stiamo mettendo in atto per il 20 di Marzo.

Mi piace ancora vedere programmi nuovi di coaching, scoprire nuovi libri e nuovi progetti.

Mi piacete voi, insomma.

E’ per questo che oggi voglio dirvi un po’ di cose, gratis.

Al lavoro

  • Godetevi la carriera se l’avete fatta e non diventatene vittime.
  • Se non riuscite provateci, almeno, trovate una brava Mentore e chiedetele consiglio.
  • Godetevi l’indipendenza economica, i voli lunghi e grigi, i pranzi noiosi, il caffè schifoso da film inglese degli anni 90: tutte le donne prima di voi – generazioni dico – non se lo sono potuto permettere.
  • Siate puntuali e rispettose dei vostri collaboratori, fate networking e cercate di vedere tutti come delle persone e non come dei colleghi.

In amore

  • Il Principe Azzurro non esiste, ripetete con me: Il Principe Azzurro non esiste.
  • Narcisisti gravi, codipendenti, dipendenti, aggressivi e mammoni vanno lasciati stare. Punto.
  • Anche gli impegnati, volendo. Se non volete lasciarli stare non lamentatevi però se poi il week end lo passano con la fidanzata. Erano impegnati, appunto.
  • Vive la difference, ma l’amore è quella cosa che nasce dopo l’innamoramento (che è un po’ come essersi fatte una canna o aver mangiato troppa cioccolata) e si misura sulla lunga distanza: se tu hai voglia solo di mostre e lui solo di trekking forse non funzionerà, alla lunga.
  • La pazienza è la virtù dei forti. Anche la conoscenza delle basi della comunicazione, delle mappe mentali, delle regole relazionali. Si forse non è romantico, ma evita un sacco di litigate.
  • Abbiamo fatto un sacco di strada in tutti i campi, meno in quello relazionale: insomma a Lui piace sempre inseguirti e tu dovresti fare come Afrodite adornarti di campanellini e ballare nuda nei boschi.

In solitudine

Alla fine quello che conta è come ti senti quando sei da sola, quello che vuoi veramente sentire (come dice l’amica Danielle Laporte), quello che gli altri si ricordano di te, come tratti gli animali, gli anziani, i bambini e forse anche i fiori, contano i libri che leggi, la musica che ascolti e quante amiche hai.

Soprattutto quante amiche hai.

Buon San Valentino!

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per dare il tuo consenso al loro utilizzo, clicca l'apposito bottone. Se vuoi approfondire, puoi visitare la pagina dedicata per capirne di più. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi