Lo confesso per me dal 15 novembre al 6 gennaio è ancora come se avessi 7 anni, tutto può accadere.

Mi piace tutto: dalla paccottiglia cinese alle luminarie di Via della Spiga, i negozi nuovi che aprono, i mercatini, le confezioni regalo di Sephora, il torrone, tutto tutto insomma…

Però immagino che a volte il Natale sia una cosa pessima perchè si è soli, o si è appena avuta una delusione amorosa, o un lutto, o una tristezza varia, o perchè nessuno da piccoli ci ha trasmesso la magia del Natale, o perchè non abbiamo mai visto l’ultima scena del primo Bridget Jones…

Insomma ecco un  modo  per celebrare il Natale anche quando siamo tristi: scriviamo una letterina a Babbo Natale, una letterina di desideri e cose che vorremmo si avverassero, una letterina che suoni più o meno così:

Caro Babbo Natale, per me quest’anno vorrei…

– smetterla di aspettarmi cose straordinarie dalle vacanze di Natale e di avere enormi aspettative di cose magiche che possono accadere (certo se accadono meglio!)

– passare un sacco di tempo a ridere e divertirmi

– dare di più di quanto ricevo

– saziarmi di gioia e di dolcetti natalizi

– baciare qualcuno sotto il vischio

– mettere glitter ovunque e non pensarci

– essere paziente con i miei famigliari

– godermi i “tempi morti” fra una festa e l’altra

– pensare ai miei primi Natali e tenere solo i ricordi belli

– rileggere tutta la serie di Piccole Donne

– vedere HARRY TI PRESENTO SALLY, ABOUT A BOY e LOVE ACTUALLY tutti insieme in un pomeriggio

– pregare da sola in una chiesa vuota

– riuscire a dare gioia a tutte le persone che mi sono più care (ma anche alle altre se riesco)

 

Capito come funziona?

Un misto di desideri, gratitudine, cose che ci rendono felici…prendete carta e penna e scrivete!

 

Per l’Anno Nuovo

C’è una grande novità alla pagina Cuori Agitati: 12 fortunate potranno fare lo stesso percorso gratuito dal vivo a Milano!

QUI trovate tutti i dettagli.