La prima impressione è puro istinto, qualcosa di viscerale, lo stesso che ci dice se chi ci sta di fronte merita la nostra fiducia o se vale la pena passare del tempo con lui.

È facile parlare di che impressione ti hanno fatto gli altri la prima volta che li hai visti, lo è meno pensare alla prima impressione che hai fatto tu. È complicato fare un passo in dietro ed analizzarci in modo oggettivo.

Chi ci sta di fronte e ci vede per la prima volta, non ha idea di chi siamo, da dove veniamo, che cosa facciamo nella vita e se siamo interessati a conoscerlo. Tutto quello che vedono è come ci comportiamo e come trattiamo chi non conosciamo.

Guardando le cose da questa prospettiva, che prima impressione pensate di dare?

Siete completamente concentrate su chi conoscete?

Sorridete?

Stringete le mani o abbracciate?

Fate conversazione o scappate verso la prima faccia nota nella stanza?

INCONTRARE QUALCUNO DI NUOVO

Alcune di noi amano incontrare persone nuove, altre sono più reticenti o spaventate.

E se poi non gli piaccio? E se poi non abbiamo nulla da dirci?

Se incontrare nuove persone ti fa sentire a disagio, non ti preoccupare: non sei da sola.

Quando ti trovi in una situazione simile la cosa migliore da fare è osservare cosa fanno le persone attorno a te e prendere spunto. Se lo fai con sicurezza le persone ti accoglieranno con naturalezza.

Partiamo dai fondamentali: stringere la mano non vuol dire provocare una frattura multipla o al contrario far sperimentare la consistenza di una creatura gelatinosa, nel mezzo sta il modo giusto di presentarsi agli altri la prima volta.

Presentati sempre guardando negli occhi i tuoi interlocutori e sorridi. Ascoltali quando si presentano a loro volta e se possibile ripeti il loro nome ad alta voce per due motivi: primo, ti aiuta a ricordartelo, secondo, per ciascuno il suono più dolce che esista al mondo è quello del suo nome quindi non aver paura di dirlo! Più lo userai mentre ti relazioni più piacerai. Sembra basico ma funziona sempre alla grande.

FARE CONVERSAZIONE

Il vero segreto per essere bravissimi a far conversazione è ascoltare gli altri con attenzione. Perché chiunque ti trovi davanti, la cosa che gli piacerà di più sarà di poter parlare di se stesso.

Le persone hanno voglia di parlare di ciò che li interessa, delle loro speranze, dei loro desideri, dei loro sogni, delle loro relazioni, del loro lavoro, della loro salute, della loro situazione finanziaria o dei loro problemi. E’ sempre stato così e continuerà ad esserlo, quindi se tu, diversamente da molti altri, ti mostri interessata a loro e a quello che hanno da dire, li ascolti bene, è facile che pensino che sei una persona interessante.

Imparare ad essere veramente interessata alle altre presone è l’unico modo perché anche loro poi si interessino di te.

Alcune di noi sono nate maghe della conversazione e ne gestiscono i tempi e le regole con una tale naturalezza da farla sembrare facile e spontanea. Per molte altre, invece, richiede un po’ di esercizio. Quello che devi imparare è: saper fare domande. Non spingerti troppo sul personale perché a nessuno piace parlare dei suo problemi più intimi con uno sconosciuto. Le domande chiuse, ad esempio non aiutano. Fai domande aperte che li costringano ad andare nel dettaglio a spiegare. Se riesci a capire di cosa sono appassionati è fatta!

Se non ti puoi definire molto socievole e preferisci la tua compagnia a quella degli altri, va bene, ma dovresti comunque provare ad uscire e stare in compagnia. Vivere isolati non è una tragedia ma sicuramente stare a contatto con gli altri ti permette di imparare molte cose nuove. Più ci provi meno ti sembrerà strano e faticoso ogni volta.

IL 100% DEL CARISMA

Non è facile definire il carisma. Personalmente se sto parlando con qualcuno di carismatico mi sento come se fossi l’unica persona presente nella stanza. Non è qualcosa che si prova spesso e quando ti capita di provarla non te la dimentichi, chi te l’ha fatta provare ti rimane scolpito in mente.

A volte basta un piccolo gesto mentre si parla con qualcuno, come muovere fugacemente lo sguardo nella stanza alla ricerca degli amici, per far sentire poco importante la persona che abbiamo di fronte che altrettanto velocemente si toglierà dalle tue frequenze. Quindi, quando stai per fare due chiacchiere con qualcuno, anche veloci e fugaci, la cosa migliore che puoi fare è dagli tutta la tua attenzione.

La chiave per essere carismatici è essere presenti! Suona elementare ma sono molto poche le persone che lo sanno fare veramente.

Le prime volte che ci provi anche mantenere il contatto visivo con chi stai parlando può essere veramente difficile, soprattutto se ti hanno insegnato che guardare negli occhi le persone è poco rispettoso. Puoi imparare a mantenere il contatto visivo con le persone partendo dai piccoli momenti della tua giornata: la cassiera al supermercato, il collega di lavoro, tua sorella mentre ti parla della sua giornata. Noterai subito come chi ti sta di fronte sarà ricettivo.

Il carisma ha a che fare con il magnetismo, l’intensità, il sex appeal, l’esuberanza, la sensibilità, l’empatia, l’espressività. Ecco alcune dritte per migliorare il carisma in situazioni sociali:

  • Chiamate le persone per Nome
  • Non abbiate paura di toccarle. Non vi sto dicendo di buttarvi tra le braccia di chiunque, ma a volte, anche solo una mano sulla spalla può creare fiducia, intimità e anche se vi sembrerà un po’ invadente le prime volte che proverete, è facile che le persone con cui lo fate si ricorderanno di voi
  • Inclinatevi un po’ nella direzione della persona alla quale vi rivolgete. Spesso se lo fate la persona che vi sta di fronte tenderà a copiare il vostro comportamento
  • Usate liberamente delle metafore. Molti studi hanno provato che i leader più carismatici usano molte metafore rispetto alla media. Le metafore aiutano chi vi sta ascoltando a costruirsi un’immagine vivida nella sua testa di ciò di cui state parlando, a comprendere meglio e spesso a sentirsi ispirati
  • Siate appassionate. E’ difficile resistere ad una persona che emana entusiasmo e passione sia dalla voce che dagli occhi
  • Siate consapevoli del linguaggio del vostro corpo

Il carisma, quando non ci viene naturale, può sembrare “solo” una performance, ma proprio per questo dobbiamo essere consapevoli il più possibile di quello che facciamo.